Orari accessibili
Seguici su Facebook YouTube

Guida all’ accessibilità del sito

Guida alla navigazione mediante screenreader Jaws del sito internet http://www.atb.bergamo.it

Abbiamo il piacere di informarvi che il sito di ATB è accessibile sia dagli utilizzatori di pc Windows con screen reader Jaws o Nvda, sia dagli utilizzatori di Mac con screen reader On Board Voiceover e browser Safari.

Questa guida si riferisce in particolare alla navigazione del sito di ATB mediante browser Internet Explorer o Mozilla Firefox con screen reader Jaws o Nvda.

Per quanto riguarda la consultazione degli orari degli autobus, può essere fatta a due diversi livelli:

  1. Uno denominato calcola percorso
  2. Uno denominato orari accessibili.

La modalità "calcola percorso" si basa sul servizio Google Transit: può essere utile per un turista che non si muove abitualmente con i mezzi pubblici a Bergamo, ma anche per noi utilizzatori non vedenti che ci serviamo abitualmente dei mezzi pubblici in città e che vogliamo sapere come arrivare in autobus da un punto all’altro.

Ecco come ci si muove in questa modalità di consultazione:

  • una volta posizionati sulla barra degli indirizzi di Internet Explorer o di Mozilla Firefox mediante il tasto F6, digitare http://www.atb.bergamo.it seguito da invio.
  • Ci si troverà quindi sulla homepage del sito ATB.
  • Posizionarsi all’inizio della schermata mediante la combinazione di tasti ctrl home.
  • Per accedere al form da compilare premere per 2 volte il tasto di navigazione veloce, che ci permette di accedere velocemente ai campi editazione: la prima volta il cursore si posizionerà sul campo editazione "cerca nel sito", mentre la seconda volta si posizionerà sul primo campo di editazione di questa sezione del sito denominata "calcola percorso", e cioè sul campo partenza: "inserire un indirizzo o un luogo" (Si può inserire sia un luogo o un indirizzo).

In fase di digitazione, se dopo aver digitato un luogo o un indirizzo ci si sposta con freccia su o freccia giù, Google Transit ci fornisce dei suggerimenti perfettamente leggibili dallo screen reader.

Digitando ad esempio la stringa municipio e dando una volta "freccia giù", ci verrà suggerito "municipio via Alessandro Furietti Bergamo (BG Italia)".

Se questo suggerimento va bene, non dovremo far altro che premere invio per uscire dalla modalità maschere e questo luogo verrà inserito in questo campo di editazione.

Oppure si può inserire un indirizzo come, ad esempio: "via dei Caniana" o "via Ponchielli" e anche qui, in fase di editazione con le frecce potremo avvalerci dei suggerimenti di Google ed una volta individuato quello giusto, confermarlo con il tasto invio.

Continuando la navigazione dei campi con il tasto tab, il terzo campo che ci viene proposto è il pulsante "quando": adesso che si può attivare o disattivare con la barra spaziatrice.

Se attivato, spostandoci con tab sul campo successivo "data di partenza" ci verrà proposta la data odierna nel formato gg/mm/aaaa che potremo anche modificare inserendo una nuova data.

Spostandoci con tab, il prossimo campo che ci viene proposto è il campo alle che se attivato con la barra spaziatrice, al prossimo tab ci permette di inserire l’ora di partenza. Di default ci viene proposta l’ora corrente,che possiamo sostituire digitando una nuova ora nel formato ora:minuti.

Il campo successivo alla prossima pressione del tasto tab, è il pulsante inverti partenza e arrivo, che ci permette di calcolare il percorso di ritorno automaticamente senza dover ridigitare luogo di partenza e arrivo.

Al prossimo tab, possiamo raggiungere finalmente il pulsante cerca che possiamo premere con la barra spaziatrice o il tasto invio.

Il risultato di questa ricerca è il classico risultato fornito da Google Transit e si scorre semplicemente con freccia giù  In cui viene fornita l’indicazione pedonale dal luogo di partenza alla fermata autobus di cui viene indicato numero, linea e vettore che fornisce autobus: ATB, Locatelli, ecc. viene indicata la durata del viaggio in autobus, dove scendere e il tragitto pedonale dalla fermata al luogo o indirizzo di destinazione.

Seconda modalità di consultazione degli orari ATB più consona ai non vedenti che si servono abitualmente per i loro spostamenti dei mezzi pubblici denominata orari accessibili.

Dopo aver acceduto alla homepage di ATB nel modo descritto sopra ed essersi posizionati all’inizio della schermata con la combinazione di tasti ctrl-home, il link orari accessibili è il primo che si trova con un colpo di freccia giù. Non resta che confermare con il tasto invio.

Portarsi a inizio schermata con la combinazione di tasti descritta sopra, utilizzare per 2 volte il tasto di navigazione veloce e per spostare il cursore velocemente sul primo campo editazione di questa modalità di consultazione degli orari.

Il primo campo che ci viene proposto è data in cui dovremo digitare la data nel formato gg/mm/aaaa. Come avveniva nella sezione descritta sopra ci viene proposta di default la data odierna che possiamo modificare a nostro piacimento.

Il campo successivo che troveremo premendo il tasto tab or si presenta sotto forma di menu a tendina o casella combinata che dobbiamo aprire mediante la combinazione di tasti alt-freccia giù e potremo scorrere con freccia su o freccia giù e confermare con il tasto invio.

Il campo successivo raggiungibile con il tasto tab è il campo minuti anch’esso proposto sottoforma di menu a tendina gestibile e modificabile nel modo descritto sopra per il campo ora.

Alla successiva pressione del tasto tab, il cursore si posizionerà sul campo linea sottoforma di menu a tendina selezionabile con le frecce dopo averlo aperto con la solita combinazione di tasti alt-freccia giù.

Una volta selezionata la linea desiderata confermarla con il tasto invio.

Il campo che si trova alla successiva pressione del tasto tab, è il campo direzione selezionabile con le frecce e confermabile con il tasto invio.

Alla successiva pressione del tasto tab, il cursore si sposterà sul campo Seleziona fermata, che attraverso un menù a tendina che dobbiamo aprire con la combinazione di tasti alt-freccia giù  e scorrere con le frecce, ci permetterà di selezionare la fermata di riferimento, che è poi la fermata dalla quale partiamo.

Una volta selezionata la fermata desiderata, bisogna confermarla con il tasto invio.

Alla successiva pressione del tasto tab, troveremo finalmente il link trova orari che attiveremo con il tasto invio.

Il risultato, navigabile con le frecce, non è altro che la successione dei pullman della linea selezionata dalla fermata di riferimento selezionata partendo dall’ora selezionata.

In questa guida ci siamo voluti soffermare sulle due modalità offerte per la consultazione degli orari, perché è la parte del sito di più frequente consultazione.

Precisiamo però che dalla home page, avvalendosi della funzione rapida offerta da Jaws per la navigazione dei link insert-F7 e premendo la lettera b e confermando con invio si può accedere alla sezione del sito biglietti e abbonamenti in cui, posizionandosi direttamente sull’intestazione biglietti e abbonamenti tramite il tasto di navigazione veloceper le intestazioni e scorrendo con le frecce è anche possibile informarsi sulle varie tipologie di biglietti e abbonamenti e anche acquistarne uno mediante gli appositi link.

Naturalmente per poter acquistare un biglietto o un abbonamento online, occorre essere registrati al sito mediante il link registrazione.

Anche il form di registrazione raggiungibile posizionandosi ad inizio schermata mediante la combinazione di tasti ctrl-home e spostando il cursore sul form di compilazione della registrazione attraverso il tasto di navigazione veloce di Jaws f.

La registrazione è stata resa molto accessibile. I campi vari sono raggiungibili tramite il tasto di navigazione tab e non sono richiesti, fortunatamente, codici re captcha per verificare che colui che effettua la registrazione al sito non sia un robot.

Questa è una guida rapida al sito di ATB per le sezioni del sito che possono essere di maggior interesse per la vita pratica e per la mobilità di un disabile visivo.

Altre sezioni come bikesharing e parcheggi, presentano ancora delle criticità per una usabilità da parte di un disabile visivo, ma solo perché i risultati di ricerche in queste sezioni sono di tipo grafico e quindi non interpretabili da uno screen reader.