Orari accessibili
Seguici su Facebook YouTube

In evidenza

È disponibile la nuova edizione di ATB Inchiaro

Bergamo, 30 ottobre 2019 – ATB presenta la nuova edizione del progetto ATB Inchiaro, lo strumento di comunicazione scelto per raccontare il lavoro dell’azienda bergamasca nel campo della mobilità integrata.

Con la nuova edizione, riferita ai risultati 2018, il Gruppo ATB mantiene il suo impegno di trasparenza nei confronti di cittadini e istituzioni del territorio, mostrando chiaramente i progetti, gli obiettivi e i traguardi raggiunti nel settore del trasporto collettivo e della mobilità integrata.

Quella che emerge è l’immagine di un Gruppo forte, solido e orientato al risultato, capace di evolversi grazie agli investimenti continui in tecnologia, innovazione, sostenibilità ambientale, connettività e integrazione.

La scelta di ATB di mostrare ancora una volta a cittadini, collaboratori, istituzioni e aziende il proprio operato è in linea con la sua mission: rappresentare il punto di riferimento nel sistema di trasporto collettivo e nei sistemi della mobilità integrata per qualità, sicurezza e competitività nel pieno rispetto dell’ambiente e del territorio.

Coerentemente con questo impegno, nel 2018 ATB è stata la prima azienda in Italia a presentare una linea di autobus elettrici e l’investimento di oltre 170 milioni di euro, con il contributo del Ministero dei Trasporti, della Regione Lombardia e dei Comuni interessati, permetterà nei prossimi anni la realizzazione della nuova linea di tram Bergamo - Villa d’Almè. Tra le novità, l’apertura del parcheggio Ex Gasometro e la realizzazione della nuova rotonda della Malpensata confermano l’attenzione del Gruppo nel settore della sosta e viabilità.

Sono due gli strumenti principali del progetto di comunicazione: un sito dedicato atbInchiaro.it  e un report che intrecciano il passato, il presente e il futuro del Gruppo ATB. ATB Inchiaro permette così di ripercorrere la storia del Gruppo dal 1907 ad oggi, la sua articolazione in 9 diverse società e il suo impegno nella creazione di un nuovo concetto di mobilità integrata, capace di unire trasporto collettivo, gestione della sosta, del traffico e della mobilità condivisa.

L’impegno del Gruppo a migliorare i servizi di trasporto collettivo trova conferma nel numero crescente di passeggeri. Negli ultimi cinque anni i passeggeri di ATB Servizi e di TEB sono aumentati rispettivamente dell’11,2% e del 11,8%, arrivando a toccare i 35,5 milioni nel 2018. Con un totale di 7,5 milioni di km percorsi dai mezzi ATB, il 2018 conferma l’impegno del Gruppo a garantire un servizio adeguato ai bisogni dei cittadini.

Dal report 2019 emerge anche un miglioramento delle prestazioni in termini di accessibilità, sicurezza, comfort e affidabilità del servizio e una grande attenzione alla sostenibilità ambientale come valore e impegno del Gruppo: negli ultimi anni ATB ha puntato sull’alimentazione “green” (tram, funicolari, autobus) arrivando a coprire il 36% delle percorrenze con mezzi elettrici e il 30% con mezzi a metano. La percentuale complessiva dei servizi erogati con modalità̀ a basso o zero impatto ambientale sale quindi al 66%.

Ma la vera forza del Gruppo dipende soprattutto dalle persone che vi collaborano. Con 408 dipendenti nel 2018, il capitale umano è il vero motore dell’azienda che con competenza e professionalità garantisce ogni giorno un servizio di qualità ai cittadini.

A premiare il Gruppo ATB sono innanzitutto i cittadini. Secondo l’indagine di Customer Satisfaction, infatti, nel 2018 l’azienda migliora ulteriormente le proprie prestazioni: con un giudizio medio di 7,2 punti (scala 1-10), ATB Servizi realizza un risultato molto positivo. Ottimo anche il giudizio complessivo sui servizi TEB, che arriva a 7,8 punti. Affidabilità̀ e disponibilità del servizio, informazioni, tempo di viaggio, rapporto con l’utenza, comfort, sicurezza e impatto ambientale sono tra i parametri valutati dagli utenti.

Due le principali novità del 2019: il parcheggio Ex Gasometro, che con una capienza di 312 posti auto è la prima area di sosta in città con lettura automatica della targa senza rilascio di ticket, e la nuova rotonda della Malpensata, un’opera molto attesa, che da subito si è dimostrata strategica per la viabilità e il traffico di quell’area.

L’edizione 2019 di ATB Inchiaro conferma l’intenzione del Gruppo di proseguire con gli investimenti per la realizzazione di importanti progetti per la mobilità del futuro. È ormai avviato il progetto che vedrà la svolta “contactless” del sistema di bigliettazione, e procede l’iter tecnico-amministrativo per il finanziamento del nuovo tram della Valle Brembana. Prosegue infine l’impegno del Gruppo nell’affrontare quella che da alcuni anni è la sfida più complessa per lo sviluppo di ATB: le gare per l’affidamento del servizio di bacino, che stimolano le aziende lombarde di trasporto ad allearsi per coprire aree geografiche più ampie.

Infine, i risultati economici: nel 2018 le società del Gruppo ATB hanno chiuso in positivo per il secondo anno consecutivo, realizzando un utile di 1,6 milioni di euro con un significativo incremento del patrimonio netto pari a 71,1 milioni di euro (+27,1% dal 2016 al 2018), che permetterà al Gruppo di realizzare i progetti della mobilità di domani (4,6 milioni di euro di investimenti nel 2018).

Alessandro Redondi, Presidente ATB: “ATB Inchiaro si conferma essere uno strumento completo che mostra quanto realizzato da ATB, nel campo della mobilità integrata. A 112 anni dalla sua costituzione, ATB è una multiutility con più di 400 dipendenti, che opera nell’ambito dei servizi pubblici locali, correlati alla mobilità urbana sostenibile: trasporto pubblico con autobus, tram e funicolari, bike sharing, parcheggi in struttura e parcometri, semafori e tecnologie per il controllo del traffico, info-orientamento alle auto e ai pedoni, segnaletica stradale. Negli ultimi anni la società ha costantemente chiuso i bilanci in utile, reinvestendo in mezzi ed innovazione le proprie riserve, un processo di evoluzione e di miglioramento continuo, nella convinzione che la crescita del Trasporto Pubblico locale è determinante per costruire un sistema di mobilità urbana sostenibile. E non finisce qui. Desideriamo continuare ad investire nel cambio del materiale rotabile per una flotta sempre più green. E poi a breve la bigliettazione elettronica, e, nel campo delle infrastrutture, il progetto T2 della TEB.”

Gianni Scarfone, Direttore Generale ATB: “Con questa nuova edizione di ATB Inchiaro vogliamo dare continuità al progetto di trasparenza intrapreso l’anno scorso, per raccontare attraverso i numeri di bilancio l’impegno del nostro Gruppo. Ogni giorno il territorio che cambia ci pone di fronte a nuove sfide per la mobilità, a cui cerchiamo di rispondere supportati anche dai buoni risultati finora raggiunti. La rotonda alla Malpensata e il progetto dell’Ex Gasometro sono gli ultimi in ordine di tempo fra quelli varati, ma già siamo al lavoro sul progetto della linea T2 Bergamo-Villa d’Almè e sui programmi di investimenti tecnologici e per il rinnovo della flotta di autobus. Siamo impegnati a sviluppare attività ed investimenti green per contrastare il cambiamento climatico e contribuire ad un nuovo modello di mobilità sostenibile. Il tutto tenendo sempre presente l’identità storica di ATB che ci ha portato fino a qui, perché crediamo che un moderno sistema di mobilità sia una condizione necessaria per migliorare la qualità della vita dei cittadini del nostro territorio.”

 

ATB Inchiaro è un progetto realizzato in collaborazione con InTwig Srl, società bergamasca di data management, specializzata nell’analisi e comunicazione dati. Inchiaro seleziona, analizza e integra i dati a disposizione di un’azienda, un ente, un’istituzione e li trasforma in messaggi chiari ed efficaci. Bilanci economici, dati strutturali, piani industriali con Inchiaro diventano utili strumenti per comunicare strategie che hanno un impatto diretto su investitori, lavoratori, consumatori e territori, anche in ottica di Corporate Social Responsibility.

 

www.atbinchiaro.it