Orari accessibili
Seguici su Facebook YouTube

In evidenza

Al via la Fase 2 del trasporto pubblico a Bergamo

Regolare afflusso dei passeggeri e rispetto delle norme di distanziamento sociale a bordo di autobus e tram. Responsabilità dei cittadini e un adeguato piano dei trasporti garantiscono sicurezza e mobilità.

Bergamo, 4 maggio 2020 – Al via la prima giornata della Fase 2 del trasporto pubblico a Bergamo. ATB e TEB comunicano che a partire dalle prime ore della mattina il servizio di autobus e tram sì è svolto regolarmente in città e nei comuni della rete.

Regolare e sotto controllo anche l’afflusso dei passeggeri a bordo dei mezzi, costantemente monitorato dal personale addetto in coordinamento con le centrali operative di ATB e TEB: una media di 8 persone per autobus (sui 17 posti attualmente disponibili) e di 15 passeggeri per tram (sui 35 previsti), in particolare negli orari di punta dalle ore 7:00 alle 9:30 e dalle 12:30 alle 14:30.

Le linee maggiormente utilizzate si sono confermate, come da previsioni di servizio, la Linea 5 (Scanzorosciate – Gorle – Bergamo – Lallio – Treviolo), la Linea 6 (Porta Nuova – Stezzano - Azzano San Paolo), la Linea 8 (Seriate – Longuelo) con una frequenza media di un autobus ogni 7/8 minuti nelle ore di punta e la Linea 7 (Celadina – Ponteranica - Sorisole).

Su tutte le altre linee ATB e lungo la Linea tramviaria T1 Bergamo – Albino il servizio si è svolto regolarmente con corse in transito ogni 15 minuti secondo il nuovo orario “annuale” predisposto per gli autobus e l’orario feriale non scolastico per i tram.

Durante tutta la prima giornata di servizio non sono state riscontrate situazioni anomale grazie anche alla collaborazione consapevole e responsabile dei passeggeri che hanno rispettato le norme di salute pubblica e le indicazioni sui comportamenti di viaggio in conformità alle disposizioni sul distanziamento sociale indicate dalle Autorità: obbligo di indossare la mascherina e i guanti sui mezzi; distanziamento consigliato (distribuzione all’interno del mezzo e alle fermate secondo la segnaletica predisposta); accesso ai bus dalle porte posteriori e discesa dalle porte centrali e sui tram salita dalle porte singole (alle estremità del mezzo) e discesa dalle porte doppie (centrali); divieto di oltrepassare l’area del conducente delimitata dalla catenella di sicurezza e di trasporto di biciclette a bordo dei tram.

La Fase 2 del trasporto pubblico a Bergamo prevede inoltre, a partire dalla prossima settimana, l’impegno di circa 30 volontari di BergamoXBergamo per coordinare e agevolare il corretto accesso ai mezzi del trasporto pubblico in città.

I volontari, che nei prossimi giorni saranno formati da personale ATB e TEB, aiuteranno a mantenere le distanze, a dare consigli e invitare a comportamenti assennati alle fermate e a bordo degli autobus e dei tram. L’iniziativa è coordinata dal Comune di Bergamo in collaborazione con il Terzo Settore per garantire i servizi essenziali in città.

ATB ha inoltre predisposto un’indagine sulle abitudini di spostamento post Covid-19 invitando i cittadini a compilare un breve questionario online con lo scopo di analizzare in che modo l’emergenza di queste settimane modificherà la percezione del vivere insieme e del muoversi in sicurezza: sondare la propensione agli spostamenti delle persone nel prossimo futuro è il primo passo per pensare a soluzioni più adeguate che permettano di muovere le persone in maniera sicura ed efficace.

Il questionario è anonimo, richiede solo pochi minuti per la compilazione ed è disponibile online sui siti atb.bergamo.it  teb.bergamo.it

ATB e TEB durante tutta la Fase 2 continueranno a garantire un piano straordinario di sanificazione e igienizzazione di autobus, tram e uffici aperti al pubblico. Oltre alla quotidiana pulizia ordinaria, il personale addetto specializzato proseguirà ad effettuare la disinfezione straordinaria dei mezzi in circolazione con l’utilizzo di atomizzatori per nebulizzare gli interni con soluzioni a base di perossido di idrogeno e disinfettanti appositi per la pulizia specifica di tutte le superfici di contatto.

Per consentire la massima facilità di spostamento a coloro che operano nelle strutture sanitarie della città (medici, operatori sanitari e volontari della protezione civile), prosegue la gratuità del viaggio sugli autobus della rete ATB e sui tram della Linea T1. Sempre a titolo gratuito e fino al 30 giugno anche il servizio di bike sharing La BiGi (attraverso modalità di richiesta e utilizzo definite ad hoc).

Situazione di assoluta regolarità anche all’ATB Point di Porta Nuova a Bergamo, il punto d’incontro con la clientela della rete ATB e TEB, che a partire da oggi ha riaperto al pubblico seguendo i consueti orari di accesso:

  • Assistenza clienti: tutti i giorni feriali da lunedì a venerdì, dalle ore 8.20 alle ore 18.45 e il sabato dalle ore 8.00 alle ore 13.00. Gli operatori rispondono anche telefonicamente alle richieste al numero 035.236026 oppure per posta elettronica all’indirizzo e-mail atbpoint@atb.bergamo.it

Biglietteria: da lunedì a venerdì dalle 7.20 alle 19.15, il sabato dalle 7:20 alle 13:00. La domenica e festivi la biglietteria è chiusa.

L’accesso all’ATB Point è limitato ad una persona per volta con l’obbligo della mascherina. I clienti in coda devono attendere il proprio turno all’esterno mantenendo la distanza di sicurezza.

Per l'acquisto di biglietti, carnet e abbonamenti è aperta anche la Biglietteria della Stazione Autolinee di Bergamo. Fino a nuove disposizioni, la biglietteria è aperta con orario ridotto dal lunedì al venerdì dalle ore 6.00 alle ore 18.00 e il sabato dalle ore 7.00 alle ore 18.00, restando chiusa la domenica.

Gianni Scarfone, Direttore Generale ATB e Amministratore Delegato TEB: “Il bilancio di questa giornata è positivo. Il dispositivo che avevamo programmato in termini di intensificazione dei servizi tramviari e degli autobus nell’area urbana, di informazione preventiva e diretta a bordo e alle fermate, la presenza del nostro personale per il continuo monitoraggio a terra e a bordo ha funzionato al meglio. Abbiamo registrato un aumento dei passeggeri correlato alla ripresa delle attività prevista dal 4 maggio. Non abbiamo registrato alcun caso di sovraffollamento e le persone sono salite a bordo con mascherine e, quasi sempre, con i guanti protettivi, disponendosi nei posti contrassegnati. Per queste ragioni voglio ringraziare ancora una volta tutto il personale di ATB e TEB impegnato sui vari fronti e, insieme a loro, i cittadini del nostro territorio che con senso di responsabilità e disciplina hanno rispettato le regole.  Voglio inoltre ringraziare il Signor Prefetto per aver promosso l’incontro di coordinamento di sabato scorso e per la disponibilità delle forze dell’ordine. Nei prossimi giorni continueremo a monitorare le diverse situazioni pronti ad agire per prevenire e correggere eventuali criticità.”